La 'Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana'

Il 19 giugno del 1946, il Decreto legislativo Presidenziale n.1, all'articolo 10, stabilisce la nuova denominazione della Gazzetta Ufficiale che diventa Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana insieme con il nuovo simbolo della Repubblica. Il giorno dopo viene pubblicata la prima nuova Gazzetta. A partire dal 1985 la Gazzetta viene divisa in parti e serie, contenenti atti normativi, atti giudiziari, atti comunitari e atti regionali, assumendo la struttura odierna.

Dal 1567 a oggi la Gazzetta Ufficiale ha seguito una lunga evoluzione, fino ad arrivare alla sua pubblicazione su Internet. Attualmente è in esecuzione un progetto governativo di informatizzazione del ciclo di produzione delle leggi, secondo il quale verrà automatizzato l'interoprocedimento, dalla proposta di legge alla sua pubblicazione in Gazzetta, con l'obiettivo più a lungo termine di ottenere il numero della Gazzetta direttamente in formato elettronico.


Bibliografia

G. Mugnozza, F. Ruocco, La Gazzetta Ufficiale del Regno d’Italia: dalle origini e sue vicende storiche, Roma, Istituto Poligrafico dello Stato, 1933
F. Nocita e A. Cenci (a cura di), La Gazzetta Ufficiale: disciplina e cenni storici, Roma, Istituto Poligrafico dello Stato, 1999.
E. d’Auria, Storia d’Italia, dalla civiltà latina alla nostra repubblica (vol. VII) – La stampa dell’unità d’Italia al secondo dopoguerra, Novara, Istituto Geografico De Agostini, 1978.
M. Strano, La nuova disciplina degli atti normativi statali, in “Giurisprudenza Costituzionale”, 1985

Note legali